ULTIME NEWS

Notizie, appuntamenti, eventi dal mondo Cifa.

ULTIME NEWS

Notizie, appuntamenti, eventi dal mondo Cifa.

ADOZIONE

Emergenza Covid 19

la Bulgaria cambia modalità per procedere in sicurezza alle proposte di abbinamento

Per far fronte all'emergenza sanitaria, che purtroppo ancora non si arresta, in Bulgaria la Commissione adozioni che fa capo al Ministero della Giustizia, si è organizzata ed ha ripreso dal mese di agosto le riunioni per gli abbinamenti, in modalità online protetta e sicura . Sono arrivati negli ultimi 2 mesi 5 abbinamenti per coppie Cifa che attendevano fiduciose, anche se preoccupate di questo rallentamento "pandemico".

In Bulgaria si effettuano 2 brevi viaggi: il primo per conoscenza del minore proposto, ma in seguito alla seconda ondata del virus, le Autorità bulgare, hanno predisposto in una piattaforma dedicata incontri online, per 5 giorni consecutivi nel rispetto della legge, con il minore, la famiglia adottiva, il referente bulgaro per il Cifa, i servizi sociali ed i rappresentanti dell'Istituto se il bambino risulta essere ospitato in tale struttura.

Una soluzione nuova sperimentata in questi giorni che non blocca i procedimenti adottivi e mette tutte le parti interessate collegate e al sicuro.

La nuova modalità è stata accolta con entusiasmo dalle coppie che stanno vivendo anche in Italia diversi ed importanti disagi dovuti alla pandemia e potersi collegare per la prima conoscenza da casa, in piena protezione in un momento così delicato, aiuta sicuramente. Inoltre per le famiglie che hanno già un figlio è stata un'esperienza arricchente poter far partecipare agli incontri con il nuovo arrivato, già dal primo "viaggio virtuale" il primogenito. Il secondo viaggio a distanza di qualche mese, dopo l'udienza a porte chiuse in loco dove la coppia non partecipa ma è rappresentata da un avvocato, si svolgerà ovviamente in presenza della famiglia per andare a prendere il proprio figlio e portarlo in Italia.

 
Iscriviti alla nostra newsletter

Proseguendo acconsenti al trattamento dei dati. Leggi la nostra privacy policy.

 
'