PARLA CON ME

PARLA CON ME

Percorso sulla salute mentale giovanile e sulla prevenzione del suicidio

75

persone coinvolte nelle attività tra studenti, insegnanti, psicologi e genitori

11

workshop esperienziali e di Teatro di Comunità

12

incontri dedicati alla salute mentale per i beneficiari del progetto

Un percorso pilota teorico-pratico sulla salute mentale giovanile e sulla prevenzione del suicidio dedicato a studenti, insegnanti e genitori di un contesto fragile (l’ISS Majorana di Moncalieri), e realizzato con l’obiettivo di creare un modello replicabile nelle scuole di Torino e del Piemonte.

AIUTACI A SOSTENERE I GIOVANI CON
PERCORSI DEDICATI ALLA 
SALUTE MENTALE

CONTESTO
NEL COMUNE
DI MONCALIERI AUMENTA IL 
DISAGIO PSICOLOGICO
TRA I GIOVANI

Sul territorio di Moncalieri, comune della Città metropolitana di Torino, mancano del tutto spazi di aggregazione dedicati ai giovani, costretti sempre più spesso a migrare verso altre aree della città. Il malessere emotivo dei ragazzi si è fortemente acuito nel periodo di restrizioni causate dal COVID-19 e il Comune ha registrato, negli ultimi anni, diversi casi di suicidio giovanile.

In particolare, dei due istituti di istruzione secondaria di Moncalieri (l’ITIS Pininfarina, con 1.400 studenti e l’IIS Majorana, con 1.705 studenti) è il secondo che manifesta una forte e maggiore condizione di disagio: nel maggio 2022 un giovane frequentante il liceo si è tolto la vita, ultimo di una serie di gesti estremi che hanno portato, in sei anni, a sette suicidi fra i giovani studenti dell’Istituto. Nonostante la gravità della situazione, la scuola si trova ancora oggi totalmente impreparata a gestire il trauma tra gli studenti, gli insegnanti, il personale scolastico e i genitori.

OBIETTIVI
IMPARARE A RICONOSCERE IL MALESSERE EMOTIVO E FARE PREVENZIONE AL SUICIDIO GIOVANILE

“Parla con me” si propone come percorso sperimentale teorico-pratico di cura della salute mentale giovanile e di prevenzione al suicidio, realizzato in un contesto particolarmente fragile, ma replicabile all’interno di numerose scuole sul territorio. Il progetto nasce per offrire ai giovani, alla comunità educante e ai familiari, una maggiore comprensione di cosa sia la salute mentale e strumenti adatti al riconoscimento di segnali e sintomi del disagio emotivo, in se stessi e negli altri. Attraverso l’attivazione di percorsi specifici per ogni singolo target, “Parla con me” intende sostenere i più giovani e gli adulti che li circondano in modo concreto, aiutandoli a:

  • imparare a usare tecniche di auto-consapevolezza e altre strategie appropriate quando si prova angoscia e scoprire come utilizzare determinati modelli comportamentali per regolare le emozioni, tra cui l’autolesionismo o l’alimentazione;
  • comprendere le tendenze del comportamento suicidario nei giovani adulti (compresi i fattori di rischio), conoscere gli interventi attuabili in loro sostegno e sapere cosa fare in caso di emergenza;
  • comprendere come le persone in posizioni di responsabilità e con contatti regolari con i giovani (gatekeeper o sentinelle; insegnanti, genitori, peer/amici) possono utilizzare determinate strategie e abilità per identificarli e sostenerli attraverso momenti di crisi e aiutarli a rivolgersi a servizi adeguati.

 

COME AGIAMO
SENSIBILIZZARE E FORMARE GIOVANI, FAMIGLIE E DOCENTI SUL TEMA DELLA SALUTE MENTALE

Per la realizzazione di un progetto che fosse realmente in grado di rispondere alle esigenze dei beneficiari, durante la fase progettuale CIFA ha contattato i rappresentanti degli studenti per identificare i bisogni dei ragazzi. Sulla base del lavoro di ascolto e confronto, il programma è stato strutturato in 3 percorsi, ciascuno destinato a target specifici del Liceo Majorana (studenti e studentesse, docenti, genitori). In particolare, il percorso propone:

  • 4 incontri per i docenti dell’istituto Majorana di Moncalieri;
  • 3 workshop esperienziali di 4 ore per circa 25 studenti e studentesse;
  • 4 incontri online e 4 workshop esperienziali di Playback Theatre per 25 genitori.

Oltre ai percorsi di supporto dedicati ai target, il progetto offre:

  • 4 incontri online e 4 workshop di Teatro Sociale e di Comunità per 25 tra docenti e psicologi responsabili degli sportelli di supporto psicologico di Torino;
  • una proiezione streaming del film “5 giorni fuori” organizzata con l’Associazione Museo del Cinema per 300 giovani, con una chat dedicata e gestita dalle psicologhe de La Tazza Blu;
  • un ciclo di incontri con genitori e docenti a Milano, Venezia, Roma e Ancona;
  • un documento metodologico per la riproduzione del progetto pilota “Parla con me” che verrà riproposto nelle scuole di Torino e del Piemonte.

 

RISULTATI
UN PERCORSO MODELLO, REPLICABILE
IN TANTE SCUOLE E CONTESTI FRAGILI

Il progetto, attivato nella primavera del 2022, sviluppa tre moduli pilota (uno per insegnanti, uno per adolescenti e uno per genitori) sulla salute mentale giovanile e per la prevenzione del suicidio, basati sulle più attuali conoscenze delle neuroscienze e delle scienze comportamentali. In un anno di attività, il progetto vuole gettare le fondamenta per un modello virtuoso, che sia replicabile in altre realtà, attraverso:

  • il coinvolgimento di studenti e studentesse di età compresa tra i 14 e i 18 anni in percorsi esperienziali dedicati alla salute mentale, al riconoscimento di segnali di disagio e allo sviluppo di strumenti e di pratiche attuabili per supportare quei compagni che possono mostrare sintomi di disagio;
  • la formazione del corpo docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Majorana di Moncalieri circa la comprensione e l’individuazione di situazioni di fragilità emotiva, nonché l’attivazione di una rete di supporto e di strategie di sostegno mirate per soggetti potenzialmente a rischio;
  • l’inclusione dei genitori e di chi fa le veci dei ragazzi nei percorsi di comprensione, individuazione e sostegno dei figli e dei giovani adulti, attraverso attività di Playback Theatre.
   
Progetto co-finanziato da:

 

 

 

 

ALTRE TIPOLOGIE DI DONAZIONE

Intestare a

Cifa ONLUS

Via Ugo Foscolo, 3 - 10126 Torino

Causale: indicare il progetto

Bonifico bancario

Banca Unicredit Spa

IBAN IT34Q0200801005000102087969

SWIFT UNICRITM180

Bollettino postale

Poste Italiane Spa     C/C 50829423

IBAN IT84U0760110300000050829423

SWIFT BPPIITRRXXX