PROGETTI ITALIA

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA MONDIALE


 

LAVORIAMO PER I BAMBINI MA SOPRATTUTTO CON I BAMBINI

Il nostro Settore Educazione alla Cittadinanza Mondiale promuove in Italia quanto sancito dalla Convenzione ONU dei Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza, attraverso attività e progetti realizzati soprattutto con bambini, con programmi volti a sensibilizzare e promuovere queste tematiche. Consapevoli di come i bambini e le bambine non sono soltanto cittadini di domani ma soprattutto sono cittadini OGGI, le azioni di informazione e sensibilizzazione sull’importanza della Convenzione ONU dei Diritti del Fanciullo si pongono come nodo centrale della nostra attività.

La nostra educazione alla Cittadinanza Mondiale opera attraverso:

- progetti all’interno di scuole di ogni ordine e grado, sia con progetti propri sia nell’ambito di partenariati regionali e nazionali.
- progetti e laboratori specifici in collaborazione con realtà presenti sul territorio piemontese e nazionale che hanno come target specifico i bambini.
- eventi specifici sul territorio in collaborazione con Enti Pubblici dove vengono messe in atto campagne di sensibilizzazione rivolte alla comunità.
- azioni di advocacy al fine di spingere e movimentare scelte politiche a favore dei ragazzi.

L’educazione alla Cittadinanza Mondiale agisce attraverso un metodologia partecipata che evidentemente si inserisce in un contesto più ampio come la scuola, la famiglia e il quartiere, dove le voci dei ragazzi coinvolti nei vari progetti diventano protagoniste delle attività.

Grazie all’attività di networking del settore ECM, siamo parte di importanti coalizioni nazionali e internazionali:

CGE  - Campagna Globale per l’Educazione
Pidida nazionale
Eurochild
FUNDAMENTAL RIGHTS PLATFORM – F.R.A.
PIATTAFORMA NAZIONALE EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO – E.A.S.
CONSORZIO ONG PIEMONTESI – C.O.P.
COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONI MARCHIGIANE – C.O.M.

Siamo inoltre attivi nella formazione degli insegnanti e degli operatori nel settore educazione, attraverso lo svolgimento di percorsi formativi sui temi descritti e sulla loro declinazione alle materie di insegnamento ministeriali.

PROGETTI ATTIVI

#IORISPETTO


 

Il progetto è realizzato in partenariato con Amnesty International - Sezione Italiana, A.M.M.I., ICEI, Social Community Theatre, e i Comuni di Albano Laziale, Milano, Palermo e Torino ed è co-finanziato dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).
Ci si propone di lavorare, per tutto l'anno scolastico 2018-2019 , con ragazze e ragazzi dagli 8 ai 13 anni e i loro insegnanti sulle cause che generano il discorso d'odio, e sulle modalità più adatte per riconoscerlo e neutralizzarlo. Le classi interessate, su tutto il territorio nazionale, avranno a disposizione un kit didattico con proposte di attivazione anche al di fuori dell'orario scolastico, e la possibilità di invitare in classe mediatori interculturali esperti con i quali ragionare, tra gli altri, su temi quali la religione, i percorsi migratori, l'interculturalità. Inoltre, nei Comuni di Albano Laziale, Milano, Palermo e Torino, verranno attivate iniziative pubbliche di promozione dell'inclusività e di contrasto alle discriminazioni.
Gli insegnanti, infine, potranno beneficiare di percorsi di aggiornamento sul tema del discorso d'odio riconosciuti dal Ministero per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca (MIUR).
I percorsi educativi utilizzeranno metodologie non formali, mentre gli insegnanti e i Comuni potranno beneficiare di due best practice riconosciute dal Consiglio d'Europa, la strategia Anti-Rumours e la metodologia del Teatro sociale e di Comunità.

     

Clicca e scarica la scheda progetto
 

PROGETTI ATTIVI

C'era una volta IN CASCINA


 

Il progetto, in collaborazione con M.A.I.S. Ong, ha permesso l'attivazione di un centro aggregativo per ragazzi dagli 11 ai 16 anni che risiedono nell'area di Mirafiori Nord a Torino. Le attività hanno luogo presso gli spazi di Cascina Roccafranca, centro socio culturale polivalente parte della rete delle Case del Quartiere e di competenza della Circoscrizione 2 - Comune di Torino. Il centro, attraverso una serie di attività ludiche e partecipative che coinvolgono anche territorio e famiglie, è un luogo d'ascolto dove poter condividere esigenze e bisogni dei ragazzi.
Accanto al supporto allo studio, si propone l'attività di cineforum, il laboratorio cinematografico e uscite alla scoperta del quartiere e della città.
Per i genitori si organizzano incontri con esperti per discutere su temi che coinvolgono la realtà quotidiana dei ragazzi, come ad esempio il rapporto con le nuove tecnologie. http://incontriamocincascina.jimdo.com/
Vuoi conoscere i prossimi eventi clicca su: Scopri i prossimi eventi

Grazie al contributo della Tavola Valdese il progetto "Incontriamoci in Cascina" è stato finanziato fino a Dicembre 2016, da qui abbiamo realizzato il laboratorio cinematografico che ha visto produrre questo video: https://youtu.be/uktkD4m3MtU


Abbiamo raggiunto l'obiettivo!
Grazie a tutti per il sostegno, grazie al vostro contributo la campagna su eppela.com ha avuto il successo sperato e abbiamo potuto accedere al bando "+ Risorse" della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT.
Guarda il video del progetto: https://youtu.be/4y99yrj67EU

 

storico PROGETTI

veneto - attiva(mente)


 

Si tratta di un finanziato dalla Regione Veneto, in partenariato con Arciragazzi, Legambiente e i Comuni di Mirano e Martellago. Gli obiettivi sono la sensibilizzazione e la divulgazione di una cultura della pace e del rispetto dell’ambiente circostante e ci si rivolge a 10 classi di due istituti scolastici a Mirano e a Martellago.

storico progetti

GIOVANI AL TOP


 

Il progetto, realizzato in partenariato con MAìS (capofila), Re.Te., Libera con il contributo della Compagnia di San Paolo, porterà alla creazione di un centro giovanile di aggregazione nel Comune di Castelnuovo Don Bosco (AT), di un’associazione culturale formata da giovani ed al rafforzamento del consiglio comunale dei ragazzi appena costituito (giugno 2015). Nel breve periodo, si punterà a creare nuove modalità di socializzazione e a favorire la partecipazione a corsi di formazione di vario contenuto, che faciliteranno la relazione con il mondo del lavoro, nonché contribuiranno ad una maggiore relazione con la comunità. Nel lungo periodo il progetto porterà un maggior empowerment delle giovani generazioni, autonomia e protagonismo.

 

CITTADINANZA CREATTIVA


 

L’obiettivo generale del progetto è promuovere fra le giovani generazioni la cultura della legalità nell’accezione di convivenza civile.
Il progetto intende rispondere alla necessità di promuovere un nuovo concetto di cittadinanza, una nuova idea di essere e di vivere su questo mondo capace di favorire una convivenza rispettosa e consapevole del prossimo. L’istituzione scolastica, come ambito educativo e didattico privilegiato, si pone come luogo primario per iniziare questo processo, grazie all’opportunità di coinvolgere direttamente le generazioni protagoniste del nostro futuro. Il progetto intende proporre all’ultimo biennio delle scuole secondarie di secondo grado della Regione Marche un percorso didattico idoneo a orientare alla conoscenza dei principali strumenti giuridici di cui la comunità internazionale si è dotata per il riconoscimento dei diritti e doveri di cittadinanza fondamentali.

 

DIARI DI VIAGGIO


 

Educare a una cittadinanza mondiale condividendo a scuola le esperienze di migrazione
È un progetto realizzato in partenariato con il Consorzio Ong Piemonte, finanziato dal Ministero degli Interni e dall’Unione Europea. Il progetto ha coinvolto per la parte gestita dalla nostra Ong 4 scuole per un totale di 20 classi, 460 alunni e 40 insegnanti. Il progetto ha previsto 6 ore di coprogettazione e formazione per insegnanti e 8 ore di attività per ciascuna classe. Attraverso percorsi strutturati insieme con i ragazzi che hanno considerato vari linguaggi artistici (pittura, disegno, fotografia, video), è stato trattato il tema specifico delle migrazioni e dei sistemi di integrazione dei ragazzi di origine straniera. www.diaridiviaggio.piemonte.it

 

REDDSO Régions pour l’Education au Développement Durable et Solidaire


 

Si tratta di un progetto in partenariato con Regione Rhône-Alpes (capofila),  Regione Piemonte, del Consorzio delle Ong Piemontesi e di RESACOOP, Regione Catalogna (Spagna), Federazione delle Ong Catalane e della Regione Malopolska (Polonia). Il progetto vuole favorire il processo partecipativo tra le regioni partner, promuovere e sensibilizzare azioni delle politiche pubbliche volte all’educazione allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale nei sistemi educativi, per incrementare una formazione di una cittadinanza mondiale. Le tematiche principali su cui il progetto è declinato sono quelle dell’acqua, i rifiuti, l’alimentazione, le energie rinnovabili. Le principali attività del progetto verranno realizzate prevalentemente in ambito scolastico, attraverso laboratori con studenti e momenti formativi per insegnanti.
Comunicare in rete per lo sviluppo

Questo progetto è in partenariato con FEDERACIÓ CATALANA D'ONG PER AL DESENVOLUPAMENT (capofila) e con COP e RESACOOP
Il progetto vuole costruire una rete internazionale tra il mondo della cooperazione internazionale, il sistema dell’informazione e le Università nell’ambito delle loro attività accademiche volte a formare i futuri giornalisti.
Il progetto permetterà la realizzazione in Piemonte, così come in Spagna e in Francia, di numerosi seminari e atelier internazionali, corsi di formazione rivolti al personale di Ong ed Enti Locali che si occupano di comunicazione e di cooperazione, corsi di formazione e/o aggiornamento per giornalisti, moduli formativi o seminari da proporre all’interno dei percorsi universitari. Ancora, due studi, da realizzarsi a livello regionale: il primo su come i media affrontano le tematiche legate alla cooperazione internazionale e il secondo sull’impatto e sulle modalità di comunicazione delle Ong. Ancora, è obiettivo del progetto la realizzazione di reportage in Paesi dove le Ong piemontesi, catalane e rhonalpine operano, con l’istituzione di un Premio internazionale ad hoc da assegnare a fine progetto, in occasione di un Forum finale nel 2015.


CIFA ONG

Via Ugo Foscolo 3 10126 Torino

+390114338059

    Inserendo la tua mail acconsenti al trattamento dei dati. Leggi la nostra privacy policy.